pippo eatintimesloganbanner

Rosticceria varia da forno

Commenti disabilitati su Rosticceria varia da forno | Marzo 5, 2016

ROSTICCERIA VARIA DA FORNO

INGREDIENTI:

1 kg di farina (di cui 750 g farina 0 o 00 e 250 g manitoba)
100 g di strutto
100 g di zucchero
25 g di lievito di birra fresco
20 g di sale
500 ml di acqua
per i vari ripieni: prosciutto, mozzarella, pomodoro, würstel

 

PREPARAZIONE:

Sciogliere il lievito nell’acqua tiepida. Impastare lo strutto con lo zucchero.
Aggiungere l’acqua e fare sciogliere il tutto.
Incorporare la farina gradualmente e infine aggiungere il sale.
Mettere l’impasto in una ciotola capiente e coprire con la pellicola fino al raddoppio (2 / 3 ore).
Suddividere l’impasto in varie palline di circa 80/90 g l’una e rimetterli a lievitare un’ora, sempre coperti dalla pellicola.
Formare i vari “pezzi” di rosticceria palermitana, (es. rollò, i calzoni al forno e le pizzette)
Per i rollò, ad esempio, fare una striscia e arrotolarla intorno ad una fetta di prosciutto cotto a sua volta arrotolato con della mozzarella.
Formati i vari pezzi lasciare che si rigonfino per circa mezzora, il tempo cioè di portare il forno a temperatura, 220°.
Infornare per circa 15 minuti a 220°.

Promozione!

TRADIZIONI E CURIOSITA':

Lo street food siciliano si riferisce al cosiddetto cibo da strada. Esso in Sicilia ha origini molto antiche; già ai tempi dei greci si usava mangiare del cibo fuori casa, per le vie della città. La tradizione è ricca di preparazioni veloci, e poco costose, in vendita in bancarelle o chioschi per stradaL’impasto per la preparazione della rosticceria siciliana è un impasto molto semplice da preparare anche a casa, un impasto a base di farina, strutto, lievito ed un pochino di zucchero.
Qualsiasi “pezzo di rosticceria” (così si chiamano) vogliate preparare, dalle pizzette ai calzoni fritti o al forno, dalle ravazzate o rizzuole ai cartocci, l’impasto di base è sempre lo stesso.
La pezzatura è generalmente mignon come pizzette, sfoglie, cornetti, rollò ecc. Inoltre durante le festività religiose le strade siciliane, soprattutto i paesi, si riempiono di fiere culinarie dove si trovano frittelle d’ogni tipo sia salate che dolci e tutto ciò che per le vie si può mangiare